MiFID 2: sfide e benefici per i soggetti coinvolti

Big data, SecurityLascia un commento

Benefici e opportunità della MiFID 2

MiFID 2, croce e “delizia” del settore finanziario. Da gennaio 2018 ha portato numerosi cambiamenti per i diversi soggetti coinvolti tra cui investitori, banche, risparmiatori, gestori di mercati regolamentati, società che forniscono consulenza e gestione di patrimoni, etc. Nelle novità della direttiva possiamo trovare sfide e opportunità per ciascuna parte coinvolta e spesso ciò che risulta essere un beneficio per una (si pensi ad esempio ai clienti) rappresenta una sfida per l’altra. Vediamole insieme. Per i clienti degli intermediari finanziari la direttiva ha portato sicuramente più benefici che sfide. Uno degli obiettivi principali della MiFID 2 è proprio quello di tutelare gli investitori e renderli più consapevoli e fiduciosi nel settore finanziario, che non ha sempre goduto di una buona reputazione. In altre parole, più chiarezza e comprensione dei processi di investimento e dei mercati finanziari.   Quali sono i benefici principali per l’investitore grazie alla MiFID 2? Gli intermediari … Continua a leggere…

Dati e intelligenza artificiale: una nuova era per coinvolgere i tuoi clienti

Big dataLascia un commento

Dati e Intelligenza Artificiale, il vero patrimonio a tua disposizione per coinvolgere e conquistare i tuoi clienti

Abbassare i prezzi è stata una leva utilizzata spesso da parte delle vendite, specialmente intorno agli anni 2000, ma oggi le cose sono cambiate. Per conquistare nuovi clienti, devi spostare l’attenzione su un nuovo fattore differenziante, una nuova Unique Selling Proposition. Secondo il rapporto “Customer 2020” di Walker Research, l’esperienza che vive il  cliente supererà il prezzo come fattore trainante nelle decisioni di acquisto. Le aziende che offrono una Customer Experience senza eguali, riescono a percorrere la strada del marketing innovativo, fatta di tre aspetti chiave: Conosci il tuo pubblico Secondo il rapporto “State of marketing”, il 50% dei consumatori cambia marca se il brand non è in grado di anticipare i loro bisogni. Questo suggerisce il primo passo verso nuove strategie di marketing: conoscere il tuo pubblico. Hai definito i tuoi segmenti chiave o le tue User Personas? Quali sono i loro bisogni e le loro sfide? In che … Continua a leggere…

10 + 10 domande per prepararsi al GDPR – parte 2

Big data, Regolamento GDPRLascia un commento

10+10 domande GDPR - parte 2

Ciao! Non c’è dubbio, una delle domande più scomode che potrebbero rivolgerti al momento è: Sei pronto per il GDPR? Ci abbiamo azzeccato? 🙂 Oggi riprendiamo l’elenco di domande iniziato in questo post. 1. Sei in grado di provare il tuo stato di compliance? 2. Quali sono le tue policy e misure di sicurezza attuali per la protezione e gestione dei dati personali? Sono in linea con GDPR? 3. Le tue infrastrutture/tecnologie IT sono sufficienti per soddisfare quanto previsto dal GDPR? 4. In caso di violazione dati personali (anche detta data breach), come ad esempio furto oppure pubblicazione non autorizzata, che tipo di misure metti in atto per affrontarla? 5. Nel momento in cui i dati che tratti vengono archiviati nel cloud, la loro sicurezza viene garantita? Sei in grado di provarlo? 6. La tua azienda ha già intrapreso un percorso di certificazione per la sicurezza delle informazioni (es. ISO/IEC … Continua a leggere…

10 + 10 domande per prepararsi al GDPR – parte 1

Big data, Regolamento GDPRLascia un commento

Domande per prepararsi al GDPR

Il tempo scorre e manca sempre meno allo scoccare del 25 maggio quando il GDPR diventerà effettivamente operativo. Non dovrai aver necessariamente concluso tutte le procedure di adeguamento entro tale data, ma dovrai aver già iniziato a mettere in pratica le misure necessarie per il percorso di compliance. Se è la prima volta che bazzichi il nostro blog, forse ti farà piacere sapere che abbiamo una newsletter interamente dedicata al nuovo Regolamento Europeo. Iscrivendoti, riceverai aggiornamenti di pubblicazione dei nuovi post a tema GDPR ogni settimana! Cerchiamo di muovere qualche passo in avanti nel cammino di adeguamento. Per capire dove vuoi andare devi sapere da dove parti. Questo è un aspetto che viene spesso sottovalutato o dato per scontato. Per fare tutto ciò richiesto dal GDPR è fondamentale capire qual è il tuo punto di partenza, così sarai in grado di determinare quanto manca per considerarti “in regola” e quali … Continua a leggere…

GDPR, il punto di vista dell'Interessato

Big data, Regolamento GDPRLascia un commento

GDPR diritti dell'Interessato per la protezione dei dati personali

La rivoluzione dei dati personali è già iniziata e a partire da maggio 2018 sarà ufficiale, con l’inizio dell’operatività del GDPR. First things first, come prima cosa ti invitiamo ad iscriverti alla nostra newsletter creata ad hoc sul tema GDPR. Nell’episodio precedente abbiamo affrontato alcune particolarità della normativa guardando dal punto di vista delle aziende che dovranno guadagnarsi lo stato di compliance, vale a dire di adeguamento al Regolamento. Oggi tocca all’Interessato! Se sei un cittadino europeo e i tuoi dati personali sono oggetto di trattamento, anche al di fuori dell’Europa, allora fai ufficialmente parte del club degli Interessati. Non stiamo parlando di un matrimonio, tuttavia nel momento in cui viene chiesto il consenso all’Interessato di fatto gli stiamo chiedendo il permesso di gestire informazioni di valore, che lo riguardano; potremmo dire che si va quasi a creare un rapporto di fiducia. Come viene dato il consenso da parte dell’Interessato? … Continua a leggere…

GDPR, riguarda anche me?

Big data, Regolamento GDPRLascia un commento

Chi riguarda il GDPR?

L’obiettivo principale che intende perseguire è assicurare maggiore protezione e controllo alle persone sui loro dati personali. Chi nello specifico? Chiunque si trovi nell’UE – oltre ai cittadini, anche turisti ed immigrati. L’impatto del Regolamento quindi colpisce sia gli Interessati, che grazie ad esso godono di una serie di diritti per tutelare i loro dati personali, sia i Titolari e i Responsabili del Trattamento, sui quali invece sono riconosciuti una serie di obblighi e responsabilità. Entro il 25 maggio 2018 sarà necessario adeguarsi al GDPR, altrimenti si andrà incontro a sanzioni molto elevate – fino a 20.000.000€ o fino al 4% del fatturato mondiale totale annuo. Una domanda che forse alcuni di voi si sono già posti – e altri lo faranno molto presto – è: E le aziende che non hanno operazioni di business dirette in Europa? Non hanno nulla da temere, giusto? In realtà non è proprio così. … Continua a leggere…