GDPR: quattro mesi dopo, come sono andati questi primi mesi di Regolamento Europeo

CRM, GDPRLascia un commento

GDPR - 4 mesi Regolamento Europeo

Fino a qualche mese fa non c’era giorno in cui non si sentisse parlare di GDPR, specialmente all’avvicinarsi del fatidico e apocalittico 25 maggio 2018. Tante email sono approdate nella nostra casella di posta per comunicarci gli aggiornamenti delle informative sulla privacy e potremmo dire che c’è stata una vera e propria corsa ai ripari da parte di più aziende (non tutte però!). Noi stessi ci siamo rimboccati le maniche e abbiamo portato avanti procedure di compliance per adeguarci agli obblighi del GDPR. Ma la domanda che forse in molti si sono posti è “che cosa è successo a distanza di 4 mesi?” Come avevamo preannunciato nei nostri articoli di blog, non è successa alcuna catastrofe e non si è manifestata alcuna calamità, anzi! Dopo il polverone iniziale alzatosi in corrispondenza di inizio operatività del Regolamento Europeo, la situazione si è presto calmata. Lo dimostra questo grafico di Google Trend … Continua a leggere…

GDPR: diamo i numeri

CRM, GDPRLascia un commento

“It’s the final countdown” Ok, ok, gli Europe non parlavano di GDPR, ma possiamo prendere in prestito questa celebre citazione musicale: siamo giunti a questo fatidico 25 maggio. Sì, lo sappiamo, domani non ci sarà alcun finale apocalittico, questo ce l’ha confermato anche il nostro DPO. Ma è anche vero che, volenti o nolenti, ormai a questo GDPR dobbiamo essere preparati. Più dell’80% delle imprese in Europa e negli Stati Uniti non è preparato all’inizio operatività del Regolamento Europeo 2016/679 e una società su quattro non sarà compliant neanche entro la fine dell’anno. Questo è quanto emerso dal report di Capgemini “Seizing the GDPR Advantage: From mandate to high-value opportunity” E si sa, una mancata preparazione al GDPR comporta una mancata opportunità di business. La privacy diventa sempre più un argomento scottante, sensibile, ed i consumatori sono più propensi ad acquistare beni e servizi da aziende in grado di garantire … Continua a leggere…

A tu per tu con il DPO: l'intervista

GDPR, OpenSymbolLascia un commento

Intervista_DPO_OpenSymbol

Comprendere veramente il GDPR significa considerare tutte le parti in gioco, ascoltando e approfondendo i loro punti di vista. Spesso, negli articoli a tema GDPR abbiamo parlato di Interessati, di Titolari e di Responsabili del Trattamento, ma poche parole sono state spese per parlare della figura del DPO e della sua prospettiva sul Regolamento Europeo 2016/679. Per questo abbiamo pensato di fare una breve intervista a Enrico Parolin, DPO di OpenSymbol 🙂 La più grande sfida è trattare in sicurezza i dati personali degli Interessati rispettando i loro diritti. Di fatto non è nulla di nuovo, visto che si tratta di un elemento che era già presente nella legge 196/2003; il punto è che non è mai stato preso seriamente. Molte informative, tanti pop-up per la gestione dei cookies nei siti Internet, l’informativa breve per l’utilizzo di telecamere, ma non ci si è mai posti davanti la questione reale del … Continua a leggere…

Prepararsi al GDPR (e farsi aiutare dal CRM) – La guida

CRM, GDPRLascia un commento

GDPR_guida_blog

Il 24 maggio 2016 il Parlamento Europeo e il consiglio dell’Unione Europea hanno preso una decisione unanime: entra in vigore un nuovo insieme di regole per rafforzare i diritti fondamentali dei cittadini europei nell’era digitale. Questo è stato il primo passo mosso in termini “ufficiali” da parte del GDPR, il nuovo Regolamento sulla Protezione dei Dati Personali. Per molti la lettura del GDPR è piuttosto allarmante, per altri viene vista come un’occasione da sfruttare al meglio – Leggi l’articolo GDPR, quali benefici? È opportuno fare una premessa: il CRM è solo uno dei sistemi IT che elaborano ed elaboreranno i dati personali. Perciò, se sei un Titolare del Trattamento devi garantire che la protezione dei dati by design e by default sia applicata a tutti i tuoi sistemi IT. Ciò significa mettere in atto misure tecniche e organizzative adeguate. Prima e dopo il 25 maggio 2018 infatti, le aziende dovranno svolgere … Continua a leggere…

Il GDPR non ucciderà il marketing

GDPR, MarketingLascia un commento

Marketing GDPR - OpenSymbol

Partiamo con una buona notizia: il GDPR non determinerà la fine del marketing data-driven, cioè del marketing basato sui dati. Anzi, aiuterà le aziende ad essere più efficaci, visto che avranno sempre di più a che fare con persone che hanno acconsentito alla condivisione dei loro dati personali. La relazione di fiducia inizia nel momento in cui un individuo capisce perché sta dicendo sì alle “comunicazioni di natura promozionale” e soprattutto quali benefici potrà trarre da questo scambio di messaggi. Tuttavia, le nuove regole del GDPR limiteranno la quantità di dati che i marketer possono raccogliere sui cittadini europei, ora che gli Interessati hanno molto più controllo su quali (loro) dati possono entrare in possesso delle aziende. I marketer dovranno implementare nuovi processi e tecnologie quando lavorano con le informazioni dei clienti. Ecco alcuni aspetti chiave su cui riflettere: Secondo la maggior parte degli esperti di GDPR, la politica raccomandata … Continua a leggere…

GDPR, quali benefici?

GDPRLascia un commento

Benefici GDPR - OpenSymbol

Ma ragionandoci a “sangue freddo”, ci siamo resi conto che affrontare con lo spirito giusto il Regolamento Europeo sulla protezione dei dati personali sarebbe stato l’approccio più opportuno con cui partire. Sì, avete capito bene. “Certo, benefici per l’Interessato” penserà qualcuno di voi e non possiamo darvi torto. Con il Regolamento Europeo 2016/679 ognuno di noi, in veste di “possessore e titolare” di dati personali avrà un controllo sicuramente maggiore su tutte le informazioni che lo riguardano, nel momento in cui vengono concesse alle aziende per le attività di trattamento. Successivamente, come già ribadito, viene assicurato un maggiore controllo sulle informazioni “concesse all’esterno”. In veste di Interessati scegliamo se permettere alle aziende di trattare i nostri dati personali e le nostre decisioni impattano anche sulle attività svolte su di essi, sulla base di diversi diritti riconosciuti. Possiamo, ad esempio, richiedere la correzione dei nostri dati personali oppure la loro eliminazione … Continua a leggere…