[B2B] Gestione clienti: non far scappare i tuoi clienti!

Sales, Trucchi del mestiereLascia un commento

Qualche consiglio pratico per gestire al meglio i clienti e non farli scappare
Tempo di lettura: 3 minuti

All’acquisizione di un nuovo cliente tutti gli sforzi sotto forma di trattative, presentazioni, incontri o telefonate sembrano essere stati finalmente ripagati.
È così, ma è altrettanto vero che
molte aziende fanno l’errore di mettere i loro clienti nel dimenticatoio una volta conquistati.

Quando si parla di gestione clienti, uno dei parametri principali da tenere sotto controllo è la Customer Satisfaction, ovvero il livello di soddisfazione della clientela esistente. Ciò permette all’azienda di conoscere l’evoluzione e l’andamento del rapporto con la clientela, la capacità del loro prodotto o servizio di soddisfare le esigenze e ultimo, ma non per importanza, portare in luce eventuali cambiamenti nei servizi offerti per aumentare il livello di fidelizzazione.
Il
cliente diventa così il focus per l’azienda, sul quale adattare strategie, iniziative, prodotti e servizi.

Diverse statistiche rivelano che acquisire un nuovo cliente è molto più costoso che mantenere un cliente esistente, in termini di tempo, energie e denaro.

Se trascurato, il cliente non si fa scrupoli a passare al prodotto o servizio del competitor. Per questo è indispensabile attuare una strategia di gestione clienti che tenga conto dei clienti attuali, creando un legame di fiducia tra brand e consumatore che duri nel tempo.
In quale direzione devi muoverti per far sì che la
gestione clienti diventi un’opportunità per continuare a conquistarli e fidelizzarli?

Considera 4 aspetti chiave:

1 – Instaura relazioni costanti con i clienti:

Il tuo cliente deve sapere che ci sei.
Non finisce tutto con il primo acquisto! Vedilo come un continuo corteggiamento.
Per questo le
interazioni con il cliente devono essere costanti, così da restare vivi nella sua mente. Questo rapporto costante con la clientela permette di percepire i cambiamenti opportuni da attuare e individuare ciò che può essere migliorato (o aggiunto) nel proprio prodotto o servizio.

2 – Sei tu che devi occuparti del lavoro duro:

Dopo il primo acquisto le esigenze e le aspettative del cliente non finiscono lì.
Non bisogna aspettare che sia il cliente a manifestare queste necessità ma deve essere l’azienda ad anticiparli. Come? Proponi nuove funzionalità, nuove linee di prodotto, servizi accessori, calati sulla storia del cliente e sulle sue caratteristiche.
Non dimenticare inoltre di proporre vantaggi esclusivi, in questo modo il cliente sente di essere importante e valuterà positivamente l’esperienza che vive con la tua azienda.

3 – La tua reputazione conta!

All’interno della tua azienda probabilmente non sarai l’unico ad interagire con il cliente. Per questo la gestione del cliente e del suo livello di soddisfazione è un lavoro di squadra.
Il cliente, ad esempio, non dimenticherà che non si è trovato bene con il servizio di assistenza clienti, nonostante tutte le interazioni precedenti fossero andate a buon fine.
La clientela parla con la sua cerchia di conoscenze in merito alle esperienze vissute con la tua azienda: se i racconti saranno positivi o negativi dipende da te!

4 – Stai al passo:

Nelle tue continue interazioni con i clienti non dimenticare di mantenere aggiornate le informazioni che ottieni nel corso del tempo. Se, ad esempio, il direttore commerciale della tua azienda cliente si è dimesso è importante ricordarlo e soprattutto condividerlo con i tuoi colleghi, per evitare brutte figure.

Gestione clienti: fallo con il CRM!

Il CRM (Customer Relationship Management) è una tecnologia che permette una migliore gestione dei clienti attuali e potenziali.
È un hub, dove
raccogliere e aggiornare tutte le informazioni importanti sul cliente, acquisite nelle diverse fasi del suo percorso di vendita, dai primi contatti fino alle interazioni post vendita.
Nel CRM puoi
registrare gli scambi con il cliente, così da aggiornare le esigenze e le richieste nel corso del tempo. Per prepararti alla riunione successiva ti basterà accedere al sistema per una panoramica completa delle interazioni precedenti, così da presentare l’offerta più appropriata e convincente.
Con il
CRM è facile gestire i tuoi appuntamenti, le chiamate o le visite che devi effettuare, grazie a sistemi di notifica e promemoria.
Inoltre, grazie al CRM, tieni traccia dei
prodotti e servizi in uso o delle promozioni in corso per ciascun cliente, così puoi fare la scelta giusta nella proposta di nuovi prodotti o servizi.
Grazie a questo
software puoi tenere traccia del cliente nel corso dell’intero processo di vendita, dalla negoziazione all’acquisto, e la collaborazione con i colleghi è più facile, grazie ad un migliore scambio di informazioni e ad una gestione ottimizzata delle attività ed iniziative dell’azienda.

Il CRM aiuta enormemente la gestione dei clienti, aumentando la produttività dell’azienda e migliorando l’efficienza.

Visita il nostro sito per saperne di più sul CRM ed esplorare alcune soluzioni a tua disposizione.

Se invece desideri una consulenza gratuita non esitare a contattarci, da 15 anni ci occupiamo solo di progetti CRM.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *