CRM e Intelligenza Artificiale: squadra che vince non si cambia

CRM, InnovazioneLascia un commento

Come mai CRM e intelligenza artificiale sono degli ottimi compagni di squadra?

Per troppo tempo e per troppe aziende, le piattaforme CRM sono state e vengono tuttora considerate semplicemente un deposito dei dati dei clienti. Tuttavia, nel mondo digitale nel quale ormai viviamo, il CRM offre molto di più…. specialmente per quelle aziende che operano nel settore dei servizi, dove è molto importante il continuo coinvolgimento dei clienti per raggiungere gli obiettivi di fatturato.

Oggi le piattaforme CRM permettono di definire efficacemente il modo in cui i diversi utenti interagiscono con il sistema, il che a sua volta porta ad ambienti di lavoro più intelligenti. In particolare trasformano il modo in cui i dipendenti di un’azienda si impegnano con la loro base clienti, alimentati da uno dei più importanti progressi tecnologici degli ultimi anni: l’Intelligenza Artificiale (AI).

I clienti sono affamati di intelligenza artificiale?

Un recente sondaggio condotto da CITE Research ha dimostrato che il 75% delle persone si sente a proprio agio con i chatbot e pensa che questi strumenti di fatto migliorino l’esperienza online del cliente. Ciò non si ferma ai bot basati sul testo, anzi, il potenziale per combinare la tecnologia vocale e i sistemi CRM è vasto – i nomi Siri e Alexa vi suonano familiari?

Poiché questa tecnologia è in costante crescita, sempre più dispositivi diventeranno via via fonti di dati, in grado di alimentare l’Intelligenza Artificiale: tutto ciò ha un enorme impatto sull’esperienza del cliente e sulle fondamenta su cui si basa il CRM.

Non sorprende dunque che le imprese che interagiscono quotidianamente con i propri clienti  abbiano iniziato a introdurre l’Intelligenza Artificiale nelle loro attività di customer service. Pensiamo al chatbot di RBS “Luvo” e ad “Erica” della Bank of America. Entrambi risolvono i problemi di base dei clienti e aumentano la produttività grazie all’automatizzazione dei workflow.

Se la tua azienda vuole trarre vantaggio dall’Intelligenza Artificiale e sbloccare il suo vero potenziale, la chiave è un sistema CRM adattabile che può offrire una vista a 360° dei clienti.


Vuoi ricevere articoli come questo
nella tua casella di posta ogni mese?

Mettici alla prova ed iscriviti alla nostra newsletter!

PUOI ISCRIVERTI QUI
Gestione dei dati di qualità grazie all’aiuto del CRM

AI, apprendimento automatico e tecnologie predittive dipendono molto dalla qualità dei data set con i quali lavorano. Dopotutto, l’intero scopo di queste tecnologie è aumentare l’efficacia e ridurre i processi manuali, studiando i modelli di comportamento dai dati e costruendo algoritmi che possono evolvere, apprendere e fare previsioni.

La tecnologia diventa sempre più “intelligente”, grazie alla qualità dei dati disponibili e al centro di tutto dovrebbe esserci la tua piattaforma CRM, che porta ad insights e a preziose informazioni dai dati completi e solidi sui clienti.

Visto che i sistemi CRM diventano sempre più sofisticati, presto si potrà iniziare a godere dei benefici derivanti dall’intero insieme dei dati che possono trattare, come anche dalla velocità con cui possono sfruttare informazioni significative grazie agli algoritmi di apprendimento automatico. Il CRM garantirà a ogni utente all’interno della tua azienda un’immagine migliore di tutti i suoi clienti, oltre ad anticipare e prevedere le loro esigenze in modo più efficace.

Non sempre abbiamo a che fare con database tradizionali. Il CRM può portare valore da set di dati non così strutturati. Tutto, dai post dei social media, le email, fino alle registrazioni dei call center, può essere utilizzato e combinato con i dati di vendita per fornire notizie più approfondite sulle preferenze dei clienti, fornendo così il potenziale per rafforzare e approfondire le relazioni con i clienti. L’abilità di integrare i dati dei social è particolarmente utile, infatti aiuta la tua azienda ad entrare in contatto e ad apprendere informazioni sui clienti ad un livello più olistico.

Ad esempio, l’anno scorso SugarCRM ha lanciato Sugar Hint, strumento che aiuta marketing e vendite a raccogliere una vasta gamma di informazioni sulle relazioni di business e sugli individui, partendo solamente da un nome e un indirizzo email. Il sistema elimina la necessità di ricerca e immissione manuale dei dati, raccoglie informazioni sui clienti da una vasta gamma di fonti di dati. Ciò consente agli utenti di apprendere di più in modo rapido ed efficiente sui propri prospect per stabilire relazioni produttive.

Quindi, se stai cercando di migliorare il coinvolgimento di clienti e guidare le relazioni che davvero fanno la differenza, la chiave è trovare il sistema CRM giusto per ottenere il valore dall’AI. Rivoluzionerà il modo in cui interagisci con i clienti, offrendo informazioni che avrebbero richiesto ore, se cercate manualmente. Il tempo risparmiato attraverso l’automazione dei workflow e l’approfondimento sui clienti acquisiti aumenterà inevitabilmente la produttività aziendale, dimostrando il vero valore di ottenere il massimo delle tue piattaforme tecnologiche.


Tutto i contenuti che contano per te
nella tua casella di posta ogni mese

Mettici alla prova ed iscriviti alla nostra newsletter!

PUOI ISCRIVERTI QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *