5 previsioni per il CRM nel 2016

CRM, Digital Transformation, Salesforce, SugarCRMLascia un commento

Tempo di lettura: 3 minuti

Eccoci pronti per il 2016.
Concluso lo shopping natalizio e terminati cene e festeggiamenti, gennaio è il mese delle previsioni.
Ecco cinque pronostici per il 2016 che coinvolgeranno le piattaforme di CRM.

1. La User Experience (UX) sarà fondamentale nel 2016
Cresceranno le aziende che si concentrano sul distinguersi dalle altre fornendo una fantastica User Experience.
Mentre il concetto di “User Experience” ha rappresentato un grande valore per il CRM finora, ciò che veramente ha portato grandi UX sono stati quei dipendenti che si rapportano direttamente con i clienti e che hanno le informazioni e gli strumenti giusti per servire al meglio il cliente al momento opportuno.
Il CRM tradizionale ha mancato in questo. Nel 2016 gli utenti dei CRM avranno accesso ad avanzate e moderne interfacce che includono informazioni mobile e social dei clienti in modo da consentire agli addetti di guidare relazioni straordinarie con loro.
Una fantastica UX comporta pratiche di CRM più intelligenti che rendono molto più facile l’esecuzione di una customer journey.

2. Analisi personalizzate
L’analisi predittiva sarà la prossima grande tendenza in fatto di studio dei dati; presto i commerciali e chi fa marketing la utilizzeranno per pronosticare l’impatto delle loro attività e per fornire proposte o contenuti personalizzati ad ogni singolo cliente. Le moderne applicazioni CRM stanno cominciando a fornire una maggiore analisi sul cliente inteso come singolo.
Strumenti agili e di facile utilizzo saranno incorporati nel CRM e forniranno vendite, marketing e supporto professionale coerenti con le preferenze dei clienti e il loro storico, aiutandoli a impegnarsi per tutto la customer journey. Il CRM si sta muovendo verso sistemi di engagement che utilizzano l’analisi predittiva per selezionare la mole di dati traendone azioni attuabili sui clienti.

3. La Privacy sui dati influenzerà i distributori di SaaS CRM
Oggi le questioni sulla privacy e lo scenario della dispersione dei dati hanno scatenato mandati legislativi su come e dove le aziende salvano i dati del cliente.
Un CRM ben progettato e ben integrato è indispensabile per garantire sicurezza e conformità di qualsiasi azienda.
Oramai tutte le aziende devono rispettare le leggi sulla riservatezza dei dati. Nel 2016 sempre più aziende sceglieranno di implementare il CRM in cloud, mantenendo la sicurezza e il controllo dei dati dei clienti.
La buona notizia è che con il CRM moderno ci sono molte opzioni per coloro che stanno sentendo gli effetti di queste normative che cambiano in tutto il mondo.

4. Il Mobile CRM continuerà a migliorare

Il Mobile è, e continuerà ad essere, un obiettivo crescente nell’ambito CRM. Uno dei grandi vantaggi del CRM è che permette alle aziende di organizzarsi in modo più efficace.
Tuttavia, poiché le persone trascorrono sempre più tempo fuori dall’ufficio, un app mobile CRM è cruciale, per cui quelle preziose interazioni mentre si è “on the road” non devono essere lasciate alle spalle.
In passato molte soluzioni di CRM mobile avevano funzionalità limitate. Progredendo, le piattaforme mobili diventeranno più potenti.
Vedrete smartphone mostrare analisi e dashlet tramite il loro CRM. Inoltre gli utenti saranno in grado di personalizzare la loro mobile experience per ottenere i dati che servono e trasformarli in azioni da assegnare o per soddisfare le esigenze dei clienti in tempo reale.

5. CRM e IoT si intrecceranno
Le aziende intelligenti vogliono essere un passo avanti rispetto ai loro clienti in modo da poter fornire loro informazioni prima ancora che ne abbiano bisogno.
Il potenziale è sfruttare i dati di miliardi di dispositivi collegati, integrarli all’interno del CRM e trarre straordinarie relazioni con i clienti.
Tutto ciò è molto eccitante.
Le piattaforme di CRM evolveranno per lavorare con i dati che sono stati generati, ne daranno un senso e comunicheranno con le persone che possono beneficiare di queste analisi; potranno così svolgere azioni reali per aiutare il cliente.
Molte organizzazioni innovative hanno già abbracciato il potenziale degli smart device per approfondire tutti i tipi di relazioni.

E voi? Avete un vostro pronostico? Ci piacerebbe sentirlo!
Potete inserirlo nella sezione commenti qui sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *