Non mettere i lead nel dimenticatoio! Scopri quelli che non hanno attività correlate (riunioni, chiamate, compiti)

SugarCRM, Trucchi del mestiereLascia un commento

Record senza attività correlate
Tempo di lettura: 3 minuti
Panoramica

C’è una preziosa intuizione che puoi ottenere identificando record che mancano di una certa relazione. Ad esempio, un responsabile vendite può valutare le prestazioni della sua squadra monitorando la quantità e la qualità delle interazioni con i potenziali clienti. In Sugar, è possibile configurare un report per identificare i record che non hanno chiamate, riunioni o attività correlate (chiamate collettivamente “compiti”).

Iniziamo!

1. Scegli “Nuovo report” dal menu Report.

Immagine

2. Il primo passo nella procedura guidata per la creazione di report chiederà di scegliere il tipo di report. Scegli “Righe e colonne” per visualizzare i record in un formato con visualizzazione ad elenco.

Nota: se desideri incorporare un grafico in questo report, seleziona “Report a raggruppamento con dettagli”, ma tieni presente che non discuteremo la configurazione del grafico in questo articolo.

Immagine

3. La procedura guidata chiederà successivamente di scegliere un modulo di destinazione.
Fai clic sull’icona Lead.

Immagine

4. Successivamente, definisci i filtri del report. Poiché i criteri di filtro utilizzano la logica “E” (il lead non è correlato a una chiamata E il lead non è correlato a una riunione, ecc.), ci sarà solo un gruppo di filtri.
Utilizza i filtri del modulo correlato per impostare la seguente selezione:
– Trova la cartella Chiamate nel pannello a sinistra dei filtri “Moduli correlati”.
– Clicca su “Chiamate” (non sull’icona della cartella) per aggiornare l’elenco “Campi disponibili”, in basso.

Immagine

– Nel riquadro “Campi disponibili: Chiamate”, fare clic sul campo “ID”. Ora dovresti visualizzare “Lead > Chiamate > ID” come primo elemento del filtro.
– Dal menu a discesa, seleziona “è vuoto”.

Immagine

5. Ripeti gli stessi passaggi anche per il modulo “Riunioni” e, se presente, “Compiti”.

6. Se lo desideri, puoi aggiungere ulteriori filtri. Ad esempio, per limitare i risultati ai soli lead che sono stati convertiti o ai lead che sono stati creati dopo una data specifica, includi “Lead > Stato” o “Lead > Data Inserimento” come filtri.

7. Fai clic su “Avanti” per scegliere le colonne di visualizzazione del report.
Come minimo, le colonne dovrebbero includere il campo “Nome Completo” del lead e il “Nome utente” assegnato del lead.

Immagine

8. Fai nuovamente clic su “Avanti” per passare alla sezione Dettagli report. In questa fase finale della procedura, è molto importante selezionare le caselle di controllo accanto a “Moduli correlati opzionali” per i moduli Chiamate, Riunioni e Compiti (se presente). Ciò garantirà che i risultati vengano visualizzati per i lead anche quando non esiste una relazione con ciascuno di questi moduli.

Nota: la mancata selezione delle caselle Moduli correlati opzionali comporterà zero record restituiti per questo report.

Immagine

9. Dopo aver dato un nome al report, fai clic su “Salva ed esegui” per visualizzare un elenco di lead senza attività correlate.

Immagine
Applicazione

L’integrità dei dati è vitale per un sistema CRM performante e trasformare questi dati in conoscenza fruibile è la chiave per un’organizzazione di successo. Questo report consente ai manager di osservare la registrazione coerente delle attività da parte del proprio team. Per ulteriori approfondimenti, prova uno dei seguenti adattamenti:

  • Duplica il report come “Raggruppamento” o “Raggruppamento con dettagli” utilizzando l’opzione Copia dal menu del report. Raggruppa il numero di lead per utente e aggiungi un grafico per confrontare le prestazioni degli utenti e identificare i KPI per la tua organizzazione. Per ulteriori informazioni sulla funzione di copia di un report, consulta la relativa documentazione.
Immagine
  • In alternativa, regola i filtri del report (passaggi 4 e 5) su “Non è vuoto” e utilizza la logica “O” (anziché “E”) per restituire un elenco di tutti i lead che hanno chiamate, riunioni o attività correlate. È anche possibile aggiungere colonne di visualizzazione per mostrare il contenuto di queste informazioni. Nota che quando si visualizzi i record correlati, un lead può apparire più volte nel report se ci sono più record di attività da visualizzare.



Non perderti neanche un “Trucco del Mestiere” e Sugar non avrà più segreti per te.
Ricevili direttamente nella tua casella di posta

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER OPENSYMBOL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *