4 modi per ottenere di più dalla Marketing Automation, specialmente se lavori nel B2B

Digital Transformation, Marketing AutomationLascia un commento

Ottenere il massimo da Marketing Automation specialmente se lavori nel B2B

Questi, e molti altri, sono gli impegni quotidiani per chi fa marketing B2B al giorno d’oggi. Quindi, non c’è da meravigliarsi se si è sempre alla ricerca di nuovi strumenti o suggerimenti di supporto per automatizzare, semplificare e ottimizzare lo svolgimento di queste attività. In questo articolo ti presentiamo alcune risorse che ti permettono di ottenere di più dalla tecnologia e dalle attività di Marketing Automation. Conosci gli Accelerator di Salesforce? Sono delle sessioni di lavoro one-to-one con gli specialisti di Salesforce, disponibili per chi rientra nel Premier Success Plan, che aiutano a raggiungere obiettivi specifici. Cosa rende gli Accelerator così efficaci? Non solo viene organizzato un piano su misura per ciascun obiettivo aziendale, ma si viene anche guidati attraverso l’intera messa in atto della strategia pianificata. Fonte: Salesforce blog Vuoi avviare un progetto di Marketing Automation? Muovi i primi passi e lasciati accompagnare dal nostro team specializzato

GDPR, cosa comporta per le aziende

Regolamento GDPR, SecurityLascia un commento

GDPR_Conto alla rovescia per le aziende

In ambito GDPR le aziende vestono principalmente i panni di Titolari – chi controlla, prende le decisioni sulle finalità e modalità del trattamento – e/o di Responsabili – chi opera e gestisce i dati personali – del Trattamento. Immaginate che una persona (che magari non conoscete neanche tanto bene) vi chieda di prendere in prestito una cosa alla quale tenete particolarmente, personale. È abbastanza scontato aspettarsi di sapere per lo meno per quanto tempo la/o vorrà in prestito e soprattutto quale uso vorrà farne. E ricorda: tutto ciò che scrivi nell’informativa devi essere in grado di farlo! Prevedendo un controllo annuale di tutti gli interventi, il processo di valutazione avverrà in 3 fasi principali: analisi dei rischi, definizione dei gap rispetto alla corretta gestione dei rischi (gap list) e definizione di un action plan per intervenire. Pinocchio, al lupo al lupo…qual è una delle morali più ricorrenti delle storie che … Continua a leggere…