I 10 vantaggi principali del CRM per un'azienda

CRMLascia un commento

Qual è il fattore che oggi determina il successo di un’azienda? La capacità di identificare, capire e soddisfare i bisogni e le richieste dei clienti, attuali e potenziali. Distinguersi sul mercato offrendo il miglior prodotto o servizio non è più sufficiente, in quanto anche i competitor sono in grado di farlo. Serve un fattore differenziante: i rapporti a lungo termine con i propri clienti. Concentrandosi di più sul cliente, le imprese si distinguono sul mercato sfruttando un vantaggio competitivo notevole. Sono molte le aziende che hanno deciso di investire nel CRM per focalizzarsi di più sul cliente. L’approccio che porta a comprendere le esigenze dei propri consumatori e rivolgere le attività aziendali alla soddisfazione di tali bisogni è, infatti, un concetto fondamentale del CRM – Customer Relationship Management. Tanto importante in ambito B2B quanto in ambito B2C, il CRM offre gli strumenti necessari per automatizzare, gestire ed integrare le attività … Continua a leggere…

Gli hater del CRM

CRMLascia un commento

I profili degli hater del CRM

Il Natale è alle porte e bontà e gentilezza sono nell’aria: tutti sono più buoni! C’è chi però il Natale proprio non lo sopporta e, come il Grinch, preferirebbe boicottare questa festività tanto amata. Un po’ come il Natale, anche per il CRM esistono dei Grinch che non vedono proprio nulla di buono in questa piattaforma. Abbiamo fatto un identikit di chi abbiamo incontrato, nel corso degli anni, e si è dimostrato contrario al CRM, per vari motivi. 1.IL “NO PERDITEMPO” Uno dei benefici più riconosciuti alle piattaforme CRM è la centralizzazione delle informazioni in un unico posto. Il CRM permette una vista immediata di tutte le informazioni di cui abbiamo bisogno, sui nostri clienti, sulle trattative in corso, sui rendimenti delle nostre campagne, etc. Accedere a tutti questi dati è possibile solo se c’è l’impegno da parte dell’utente CRM di inserire queste informazioni, per via manuale o automatica. Il … Continua a leggere…

MiFID 2: come rispettare la direttiva

Security, Trucchi del mestiereLascia un commento

Rispettare la direttiva MiFID 2

La direttiva europea MiFID 2 è diventata operativa ad inizio 2018 e dal suo arrivo ha creato non poco trambusto nel settore dei servizi e dei mercati finanziari. Ora interlocutori come banche, società di investimento, società di consulenza e gestione patrimoni,  devono rendere più trasparente il settore finanziario, che non ha sempre goduto di un’ottima reputazione. Altra finalità propria della direttiva è quella di incrementare la tutela e la consapevolezza degli investitori e dei risparmiatori in tutte le operazioni finanziarie. Ciò si traduce in diversi cambiamenti e processi di adeguamento per tutti gli intermediari che trattano o distribuiscono strumenti finanziari ai propri clienti. In questo articolo parleremo di alcune delle novità operative più impattanti – che coinvolgono processi, infrastrutture tecnologiche e prassi interne – e di come puoi affrontarle con il CRM Sugar. Cosa richiede la direttiva La direttiva MiFID 2 impone agli intermediari di tenere traccia e render conto … Continua a leggere…

Non mettere i lead nel dimenticatoio! Scopri quelli che non hanno attività correlate (riunioni, chiamate, compiti)

SugarCRM, Trucchi del mestiereLascia un commento

Record senza attività correlate

C’è una preziosa intuizione che puoi ottenere identificando record che mancano di una certa relazione. Ad esempio, un responsabile vendite può valutare le prestazioni della sua squadra monitorando la quantità e la qualità delle interazioni con i potenziali clienti. In Sugar, è possibile configurare un report per identificare i record che non hanno chiamate, riunioni o attività correlate (chiamate collettivamente “compiti”). 1. Scegli “Nuovo report” dal menu Report. 2. Il primo passo nella procedura guidata per la creazione di report chiederà di scegliere il tipo di report. Scegli “Righe e colonne” per visualizzare i record in un formato con visualizzazione ad elenco. Nota: se desideri incorporare un grafico in questo report, seleziona “Report a raggruppamento con dettagli”, ma tieni presente che non discuteremo la configurazione del grafico in questo articolo. 5. Ripeti gli stessi passaggi anche per il modulo “Riunioni” e, se presente, “Compiti”. 6. Se lo desideri, puoi aggiungere ulteriori … Continua a leggere…

Salesforce User Adoption: 5 Step + 1 da tenere a mente

CRM, SalesforceLascia un commento

Salesforce User Adoption: 5 Step + 1 da tenere a mente

La User Adoption di Salesforce, e più in generale del CRM, è un argomento di cui parliamo spesso poiché è fondamentale per garantire il successo e per ottenere tutti i benefici legati al CRM. La tua azienda ha acquistato il CRM, l’ha implementato, e adesso? Come si fa a garantire che non sia solo utilizzato correttamente, ma che sia anche radicato nei processi quotidiani degli utenti? Se comunicazione, formazione e supporto sono ben pensati e “consegnati” correttamente agli utenti, ci saranno maggiori probabilità di successo. Quali sono gli step che dovresti tenere a mente se ci tieni ad implementare correttamente Salesforce, prestando molta attenzione alla User Adoption? Step 0: Ottieni il consenso degli utenti e il loro coinvolgimento nella scelta della piattaforma Il primissimo step da fare, ancor prima dell’implementazione o della scelta del CRM, è ottenere il consenso degli “utenti quotidiani”, coloro che poi lo useranno effettivamente tutti i … Continua a leggere…